… perimetriaperti…

Nuovo spazio creativo di duellebì
dentro *?* il cammino quaresimale del 2017

DOMENICA DI RESURREZIONE

“EXULTET…il coro degli angeli, 
esulti l’assemblea celeste: 
un inno di gloria saluti il trionfo del Signore risorto. 
Gioisca la terra inondata da così grande splendore:
la luce del Re eterno
ha vinto le tenebre del mondo.
Gioisca la madre Chiesa,
splendente della gloria del suo Signore,
e questo tempio tutto risuoni
per le acclamazioni del popolo in festa”
(Exultet della Veglia)

 

“A l’alta fantasia qui mancò possa;
ma già volgeva il mio disio e’l velle”,
sì come rota ch’igualmente è mossa,
l’amore che muove il sole e l’altre stelle”
(ParXXXIII,142-145)

SABATO SANTO

“La terra era deserta e le tenebre ricoprivano l’abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque” (Gen 1,2)

All’origine della creazione…il silenzio di Dio: nel riposo prima della ri-creazione…il Silenzio di Dio

 VENERDI’ SANTO

“Cristo, infatti, nei giorni della sua vita terrena,
offrì preghiere e suppliche, con forti grida e lacrime,
a Dio che poteva salvarlo da morte e,
per il suo pieno abbandono a lui, venne esaudito.
Pur essendo Figlio, imparò l’obbedienza da ciò che patì e,
reso perfetto, divenne causa di salvezza eterna per tutti coloro che gli obbediscono.” (Eb 5,7-8)

Ben strano il dio che ti libera consegnandoti alla morte…e alla morte di Croce!

GIOVEDI’ SANTO

“Prima della festa di Pasqua, Gesù,
sapendo che era ormai venuta la sua ora di passare da questo mondo al Padre, a
vendo amato i suoi che erano nel mondo li amò sino alla fine”
(Gv 13,1)

Alla morte ci si deve arrivare consumati, già morti…appunto! Avendo “già dato” tutto!

MERCOLEDI’ SANTO

“Quanto volete darmi perché io ve lo consegni?” (Mt 26,15)
“Il Maestro dice: Il mio tempo è vicino” (Mt 26,18)
Tutti abbiamo un prezzo, siamo tutti corruttibili …ma quanto mi costa questo Maestro?

MARTEDI’ SANTO

“Quello che VUOI fare fallo presto” (Gv 13,27)
“Egli, preso il boccone, subito uscì. Ed era NOTTE” (Gv 13,30)

Siamo tutti “NOTTE”,

siamo tutti nelle tenebre…

ma le tenebre non possono vincere la Luce

LUNEDI’ SANTO

“Maria allora prese 300 grammi di profumo di puro nardo,
assai prezioso, ne cosparse i piedi di Gesù,
poi li asciugò con i suoi capelli, e tutta la casa si riempì dell’aroma di quel profumo” (Gv 12,3)
“Perché non si è venduto questo profumo per 300 denari e non si sono dati ai poveri?” (Gv 12,5)

 

Chi ama spreca,

chi ama non fa calcoli…

perché l’amore è “in-sensato”


 

“Mentre egli entrava in Gerusalemme,
tutta la città fu presa da agitazione e diceva: Chi è costui?” (Mt 21,10)

 

 

 

 

 

 

 

Nell’Amore…
non c’è timore!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 “Dio onnipotente ed eterno,
che hai dato come modello agli uomini il Cristo tuo Figlio,
nostro Salvatore, fatto uomo e umiliato fino alla morte di Croce…”
(Colletta delle Palme)

Ecce Homo…ecce deus: io-sono ciò che amo!

 


“Il Signore Dio mi ha dato una lingua da discepolo, perché io sappia indirizzare una parola allo sfiduciato.
Ogni mattina fa attento il mio orecchio perché io ascolto come i discepoli”  (Is 50,4)

Senza ascolto nessuna profezia…e senza profezia nessun cristianesimo!

 

 

 

 

Senza ascolto nessuna profezia…
e senza profezia nessun cristianesimo!

 

 


“Si rivolga al Signore, lui lo liberi,
lo porti in salvo se davvero lo ama” (Sal 21,9)

 

Si compia la…Mia…volontà!


 “…ma svuotò se stesso…” (Fil 2,7)

Credere è…essere come onda che risacca!

 

 


 “Quanto volete darmi perché io ve lo consegni?” (Mt 26,15)

 Tutto ha un prezzo…


“Non berrò di questo frutto della vite fino
al giorno in cui lo berrò di nuovo con voi…” (Mt 26,29)

 

Esistere…sopra-vivendo…è come di alcolista anonimo costretto a un’astinenza forzata!

 


… perimetriaperti…

Nuovo spazio creativo di duellebì
dentro *?* il cammino quaresimale del 2017

 


“Ecco io apro i vostri sepolcri…” (Ez 37,12)
“Dal profondo a te grido, o Signore…” (Sal 129,1)

 

 

 

 

Preghiera gradita è solo preghiera del cuore…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


“L’anima mia è rivolta al Signore
più che le sentinelle all’aurora” (Sal 129,6)

 

Come un turno di veglia è la vita…


 Lazzaro è morto e io sono contento
per voi di non essere stato là…
” (Gv 11,14-15)

 

E’ mai possibile credere a un dio che mi mette così alla prova…?


Andiamo anche noi a morire con lui…” (Gv 11,16)

Didimo…il Gemello: davvero seguire Cristo…è seguire la via della Croce!


“Il maestro è qui e ti chiama. Udito questo,
ella si alzó subito e andó da lui” (Gv 11, 28-29)

 

 

  

Urge

solo

ciò che si

Ama


“Manda già cattivo odore: è lì da quattro giorni” (Gv 11,39)

 

 

L’esistenza…ha davvero uno “sgradevole” profumo di “finito”. O forse no? 


“Il Verbo si è fatto carne…e ha posto la sua tenda in mezzo a noi” (Gv 1,14)

Lo Splendore di una “tenda”…è la sua fragilità, la sua debolezza!


… perimetriaperti…

Nuovo spazio creativo di duellebì
dentro *?* il cammino quaresimale del 2017


 

“L’uomo vede l’apparenza,
ma il Signore vede il cuore” (1 Sam 16,7)


L’uomo è in ciò che compra e in ciò che spende: Io-sono-ciò-che-desidero…

 

 


 

“Rimane ancora il più piccolo
che ora sta pascolando il gregge” (1 Sam 16,11)


“Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla” (Sal 23,1)

Ma davvero il nostro è un dio con la “d” minuscola?

 


“Rabbì, chi ha peccato, lui o i suoi genitori,
perché sia nato cieco?” (Gv 9,2)

Ma davvero il nostro è un Dio che va temuto, riverito…e, soprattutto, obbedito?!

 


“Dà gloria a Dio! Noi sappiamo che Gesù di Nazareth è un peccatore…”
(Gv 9,24)

 

Sia gloria alla morale del perbenismo, dei sepolcri imbiancati e delle assicurazioni sulla vita!

 


 

“Chiedetelo a lui, ha l’età, parlerà lui di sé” (Gv 9,21)

 

Maturità è…avere il coraggio di riconoscersi per quello che si è: terra riarsa e screpolata…

 


 

“Tu credi nel Figlio dell’uomo?” (Gv 9,35)

Che cosa ha fatto per la mia vita perché io possa credere in lui?


 

“Tutto quello che si manifesta è luce” (Ef 5,13)

La luce è uno sguardo estetico che si posa sul cuore dell’uomo…
scacciando lo sguardo tenebroso dell’etica pura!

 

 


 

… perimetriaperti…

Nuovo spazio creativo di duellebì
dentro *?* il cammino quaresimale del 2017


“Ne uscirà acqua e il popolo berrà” (Es 17,6)

 

Ma è davvero acqua dissetante…questa che esce dalla roccia?

 

 


“Il Signore è in mezzo a noi sì o no?”(Es 17,7)

 

Davvero tu sei un dio che si cela nel paradosso!

 

 


 

“E noi il popolo del suo pascolo, il gregge che egli conduce” (94,7)

 

Era forse meglio stare nel recinto che lasciarsi condurre fuori?

 


 

“Credimi, donna, viene l’ora in cui
né su questo monte né a Gerusalemme
adorerete il Padre
 (Gv 4,21) 

 

La rugiada che dà vita la trovi sulle foglie verdi e non nei bui sepolcri.

 

 

 


 

“La donna intanto lasciò la sua anfora,
andò in città e disse alla gente…” (Gv 4,28)

 

Cosa c’è nella mia anfora che devo abbandonare per seguire il bel Pastore?

 


 

“Vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo,
toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne” (Ez 36,26)

 

Dammi un cuore saldo come la Roccia
ma capace di commuoversi per una bellissima ma effimera farfalla!

 


 

“Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior”
(Faber, Via del Campo)

Eterna è la bellezza, non effimera…perché nasce dalla Croce

 

 

 


 

… perimetriaperti…

Nuovo spazio creativo di duellebì
dentro *?* il cammino quaresimale del 2017

Verso l’IN-FINITO, ovvero IN-VERSO se stessi! 12 marzo 2017…

 

“…fu condotto dallo Spirito nel deserto per essere tentato…” (Mt 4,1)

   Chi meglio…”d’io” ?

 

 


 

 

“Allora  si aprirono gli occhi di  tutti e due
e conobbero di essere nudi” (Gen 3,7)

E’ ver’AMEN..te un peccato che un palloncino non possa volare libero…

 


 

 

” Crea in me, o Dio, un cuore puro, rinnova in me uno spirito saldo” (Sal 50,12)

 Aggrappati ai rimpianti…
e umiliati dai sensi di colpa…
non c’è Cielo che tenga!

 

 


 

 

 

” Vattene dalla tua terra, dalla tua parentela e dalla casa di tuo padre,
verso la terra che…” (Gen 12,1)

Da dove vengo, verso dove vado ? Ovvero…Dove sono?

 

 


 

 

 

“Egli stava ancora parlando quando una nube luminosa li coprì con la sua ombra” (Mt 17,5) 

 Il dio delle sfumature  è davvero un dio misterioso…

 


 “…soffri  con me per il Vangelo. Egli infatti ci ha salvati
e ci ha chiamati con una vocazione santa…” (2 Tim 1,8-9)

Avvenga di me…secondo  la parola che porto in cuore !

 


 

 

 

” Dell’amore del Signore è piena la terra” ( Sal 32,5)

E vidi che era cosa molto bella!

 

 


 

 

 

 

… perimetriaperti…

Nuovo spazio creativo di duellebì
dentro *?* la Quaresima 2017

Il perimetro è un confine e il confine una tentazione…
di restare o di mettersi in cammino…
verso l’infinito, ovvero in-verso se stessi!
E la Croce è il perimetro per eccellenza…
totalmente chiuso e assolutamente aperto:
paradosso eTerno che non trova sintesi
se non nell’intraprendere il proprio Cammino..che ha nome vita!


Primi passi e immagini di Quaresima, 5 marzo 2017…

“La lampada del corpo è il suo occhio” (Lc 11,34)

…per guardare l’infinito…occorre far nascere un umile girasole nel proprio occhio,
lo specchio del cuore…



 

 

“…sperando contro ogni speranza…” (Rm 4,18)


La vita è una danza sull’Abisso…
ma l’Abisso è “solo” una pausa nella roccia

 


 

 

 

“Nel Deserto preparate la via del Signore” (Mc 1,3)

…chi sono? Deserto! (…abitato?)


 

“..se non diventerete come bambini ..” (Mt 18,2)

…alleggeriAMOci dalle zavorre di paure e sensi di colpa …che inchiodano!


“Il regno dei cieli è simile
a un mercante che va i cerca di perle preziose” (Mt 13,45)

…ovvero colorate: perché solo “la Bellezza salverà il mondo”  (Dovstoevskij, “L’idiota”)


Premessa: tutti noi abbiamo delle domande che ci portiamo dentro…

PARTIAMO DA TE caro giovane.

Vogliamo metterci in ascolto di te, delle tue domande di vita e per la vita.

E tu quale domanda sulla vita ti poni?

 

Se vuoi condividerla con noi scrivi a: apostoline@apostoline.it o vai sulla nostra Pagina FB SuoreApostoline


Sii paziente verso tutto ciò che è irrisolto nel tuo cuore e…
cerca di amare le domande,
che sono simili a stanze chiuse a chiave
e a libri scritti in una lingua straniera.
Non cercare ora le risposte
che non possono esserti date
poiché non saresti capace di convivere con esse.
E il punto è vivere ogni cosa.
Vivi le domande ora.
Forse ti sarà dato, senza che tu te ne accorga,
di vivere fino al lontano giorno in cui avrai la risposta.

Rainer Maria Rilke


Narra la leggenda che quando gli dei crearono la razza umana discussero a lungo sul luogo in cui mettere le risposte alla vita, cosi da costringere gli umani a cercarle.

Un dio propose: “Mettiamo le risposte in cima a una montagna. Non andranno mai a cercarle lassù”.

“No”, risposero gli altri. “Le troverebbero subito”. Un altro dio propose: “Mettiamole nel centro della terra. Non andranno mai a cercarle laggiù”.

“No”, risposero gli altri. “Le troverebbero subito”.

Poi parlò un altro: “Mettiamole in fondo al mare. Non andranno mai a cercarle laggiù”.

“No”, risposero gli altri. “Le troverebbero subito”.

Cadde il silenzio…

Poco dopo un altro dio parlò: “Potremmo mettere le risposte alla vita dentro di loro. Non andranno mai a cercarle laggiù”.

E così fecero.

Antica leggenda. Facebook, Alessandro D’Avenia 21 ottobre 2016